Kathakali

KATHAKALI: teatro/danza classico indiano 

Laboratorio condotto da Mario Barzaghi                            

allievo del Maestro: KALAMANDALAM K.M. JOHN

 

 

 

 

 

“Nel Kathakali si arriva al massimo del risultato quando l’attore-danzatore riesce a “rendere visibile la poesia”. L’epica delle storie coincide col carattere epico dell’allenamento a cui viene sottoposto l’attore/danzatore”. (M.Barzaghi)

“Le notti del Kathakali mi facevano intravedere le frontiere a cui può giungere l’attore, era però per me l’alba a rivelarmi il segreto di quegli attori, al Kalamandalam di Cheruthuruthy, nel Kerala. Qui, giovani appena adolescenti, in un’ostinata ripetizione di esercizi, passi, canti, preghiere, danza degli occhi, offerte votive, cristallizzavano il proprio ethos come comportamento artistico e come atteggiamento etico”. (E. Barba)

Pratica nel seminario:

  • Apprendimento dei 5 saluti.
  • Apprendimento dei passi fondamentali.
  • Meyurapadavagal: apprendimento di tutta la sezione marziale.
  • Le Mudra: alfabeto delle mani – 24 posizioni.
  • Nava Rasa: il volto e le sue espressioni di base,nove maschere facciali.
  • Nokku: gli occhi, esercizi per lo sguardo.
  • Churippu: esercizi per dissociare la parte sopra e la parte sotto.
  • Kalasham: sequenze di danza pura,Tandava e Lasya.


 
Scheda lab. Kathakali